Parrocchia Sant'Antonio di Padova

Parrocchia Sant'Antonio
di Padova
Vai ai contenuti
Orari parrocchiali
ORARI SANTA MESSA
Domenica e festivi
8.00 - 9.30 - 19.00*: S. Messa
18.10: S. Rosario
La Santa Messa delle ore 11.00 è sospesa fino a Settembre
*Sabato e Domenica
ore 18.00 Santo Rosario  e ore 19.00 Santa Messa
saranno celebrati nel Campo Sportivo
ingresso Via Principessa Iolanda fino al mese di Settembre
Feriali
08.00 - 19.00: S. Messa
18.10: S. Rosario
Orario apertura Chiesa
MATTINO: 7.30 - 9.00
SERA: 17.30  - 19.40

DOMENICA
MATTINO: 7.30 - 12.00
SERA: 17.30  - 20.00
Orario ufficio parrocchiale estivo
17.30  - 18.30  mercoledi e venerdi
ci si può confessare
Padre Michele parroco: 3484125971
Padre Massimo viceparroco: 3355864729

News
In evidenza
Attività parrocchiali
La Santa Messa della Domenica delle ore 11.00 è sospesa fino al mese di Settembre
La Santa Messa feriale delle ore 8.30 viene anticipata alle ore 8.00



19-26 Settembre
Liturgia


La persecuzione del «giusto» è il tema della la lettura.  La vita del giusto è la più radicale contestazione dell'«empio», qualunque sia la forma con cui l'empietà si manifesta.  Per questo motivo l'empio non sopporta il giusto, lo giudica fastidioso, lo vorrebbe cancellare dalla faccia della terra, perché lo percepisce come una «sfida». Il tema del giusto perseguitato si ricollega ad altri temi assai significativi come i carmi del Servo di Iahvè (v. domenica precedente) e sta alla base del racconto evangelico della passione della quale nel vangelo di oggi si fa l'annuncio.
Gli Ebrei si erano fatta una concezione politica dell'opera del futuro Messia.  Egli sarebbe comparso sulle nubi del ciclo per mettere in fuga tutti i nemici e fare del regno di Israele un  regno potente, su tutti gli altri.  La predicazione e l'azione di Gesù andavano, invece, in tutt'altro senso. Il suo annuncio è chiaramente un annuncio di salvezza dal male radicale, il peccato, e non la restaurazione di una dominazione politica.
La parola che Gesù rivolge nel vangelo agli apostoli è una puntuale contestazione ad una concezione del regno basata sul potere, sugli onori, sui primi posti.  Ma la contestazione più radicale è la sua stessa vita. Gesù fa sua la missione del Servo. Mite ed umile di cuore,  egli annuncia la salvezza ai poveri (Lc 4,18), è in mezzo ai suoi discepoli «come colui che serve» (Lc 22,27), pur essendo loro «Signore e Maestro» (Gv 13,12-15), e giunge fino al colmo delle esigenze  dell'amore che ispira questo servizio, dando la sua vita per la redenzione dei peccatori.
La parola e l'esempio di Gesù risolvono il problema delle precedenze in clima cristiano.  Gesù rifiuta categoricamente ogni ambizione di dominio sia per sé che per la Chiesa. L'unica autorità della Chiesa ed in seno ad essa è quella dell'ultimo posto, dell'umile servizio.
19 Settembre
Link utili








...nel Signore

Parrocchia Sant'Antonio di Padova
070810003
Via S.Antonio,44 - 09045 Quartu S.Elena
Quartu Sant'Elena
Torna ai contenuti