Parrocchia Sant'Antonio di Padova

Parrocchia Sant'Antonio
di Padova
Vai ai contenuti
Orari parrocchiali
ORARI SANTA MESSA
Domenica e festivi
8.00 - 9.30 - 19.00*: S. Messa
18.10: S. Rosario
La Santa Messa delle ore 11.00 è sospesa fino a Settembre
*Sabato e Domenica
ore 18.00 Santo Rosario  e ore 19.00 Santa Messa
saranno celebrati nel Campo Sportivo
ingresso Via Principessa Iolanda fino al mese di Settembre
Feriali
08.30 - 19.00: S. Messa
18.10: S. Rosario
Orario apertura Chiesa
MATTINO: 7.30 - 9.00
SERA: 17.30  - 19.40

DOMENICA
MATTINO: 7.30 - 12.00
SERA: 17.30  - 20.00
Orario ufficio parrocchiale estivo
17.30  - 18.30  mercoledi e venerdi
ci si può confessare
Padre Michele parroco: 3484125971
Padre Massimo viceparroco: 3355864729

News
A Sant'Antonio di Quartu le famiglie centro della pastorale
Un intenso anno pastorale segnato dalla pandemia, ma ricco di tante novità per la comunità parrocchiale di sant’Antonio di Padova di Quartu che a ottobre scorso ha iniziato il cammino di fede insieme alla rinnovata comunità dei frati minori, dopo il Capitolo Elettivo della Provincia Umbra e Custodia della Sardegna del 2020.
di Fabio Figus tratto da "Il Portico" Settimanale Diocesano di Cagliari


Le famiglie francescane della Diocesi di Cagliari propogono
TORNARE A SOGNARE
Il sogno di Francesco provoca la famiglia
Domenica 27 giugno. Incontro per le famiglie. Appuntamento alle 10.30 nella chiesa parrocchiale.
Festa Patronale Sant’ Antonio di Padova - LOTTERIA
estrazione biglietti LOTTERIA S. ANTONIO 2021 - CONTROLLA IL TUO BIGLIETTO -
I biglietti vincenti dovranno essere presentati entro 60 giorni dall'estrazione


Un piccolo gesto,una grande missione.
Non è una tassa, e a te non costa nulla. Con la tua firma per l’8xmille alla Chiesa cattolica potrai offrire formazione scolastica ai bambini, dare assistenza ad anziani e disabili, assicurare accoglienza ai più deboli, sostenere progetti di reinserimento lavorativo, e molto altro ancora. Come e dove firmare sulla tua dichiarazione dei redditi è molto semplice. Segui le istruzioni riportate di seguito...
In evidenza
Attività parrocchiali
Domenica 20 Giugno
La Santa Messa delle ore 11.00 è sospesa fino al mese di Settembre


20 -26 Giugno
Liturgia


Nella visione della fede la morte è un fallimento della creazione, uno scacco della vita. Dio non ha creato l'uomo perché cadesse nelle spire del nulla: «Dio non ha creato la morte e non gode per la rovina dei viventi. Egli infatti ha creato tutto per l'esistenza » (prima lettura). La nostra istintiva paura della morte attinge la sua origine nelle primitive intenzioni di Dio. La morte non entrava nel piano di Dio. Essa è entrata per l'invidia del maligno, per il peccato dell'uomo. Questo ci rivela un volto nuovo del peccato: esso è l’anticreazione, un tentativo di autodistruzione dell'uomo, appunto, perché con esso l'uomo tronca i suoi legami con la fonte stessa della vita: Dio, il Vivente per eccellenza. Al centro del Paradiso Dio aveva piantato «l'albero della vita» il cui frutto doveva far vivere per sempre. Il Dio che non si compiace nella morte di alcuno si è rivelato, in Cristo, come il «Dio dei vivi e non dei morti». Dio è il Padre da cui ogni vita procede. Cristo, poi, è «il Verbo di vita per cui ogni cosa esiste», è «risurrezione e vita», è «il pane di vita» e chiunque mangia di lui ha già in sé la vita permanente; egli è la sorgente che zampilla vita eterna...I miracoli, specialmente le risurrezioni, testimoniano che egli è venuto a comunicare la vita; essi costituiscono il segno del destino cui l'umanità è chiamata: la vita eterna. Potremmo dire che il messaggio cristiano è tutto qui: chi partecipa al Cristo, partecipa alla vita. Dopo Cristo e la sua risurrezione, chi crede, anche se sa di dover morire, vede la morte come un momento per passare ad una vita senza fine. La morte diventa cioè un «passaggio», assume così il carattere pasquale di una vittoria. L'uomo moderno, come d'altronde l'uomo di sempre, ha un senso acutissimo della morte. Dominatore della natura, esploratore dell'universo, artefice di imprese sempre più ardite, egli si scontra inevitabilmente con lo scacco della morte. La morte è per lui un mistero altrettanto fitto e pauroso quanto per i suoi progenitori, che, per la prima volta, hanno fatto l'esperienza di una vita che si spegne. E il mistero è non tanto quello che c'è al di là dell'ultima soglia, il mistero è il fatto stesso della morte.
27 Giugno
Link utili








...nel Signore

Parrocchia Sant'Antonio di Padova
070810003
Via S.Antonio,44 - 09045 Quartu S.Elena
Quartu Sant'Elena
Torna ai contenuti